Natascia De Lucia

Depressione

depression

La depressione è un disturbo dell’umore caratterizzato da una rilevante riduzione del tono dell’umore associata a significativa compromissione del funzionamento personale, sociale, e relazionale. Questa condizione  determina una profonda sofferenza nelle persone affette.
Nella forma grave, la riduzione del tono dell’umore persiste tutto il giorno; nella forma lieve, l’umore basso può essere influenzato dalla presenza di eventi piacevoli che, tuttavia, determinano una riduzione della tristezza solo momentanea. I pazienti affetti da depressione valutano in maniera negativa se stessi, tendendo a considerare se stessi come inadeguati e indesiderabili, ed hanno spesso pensieri di fallimento e insuccesso.

 

L’American Psychology Association (APA) specifica tra i criteri diagnostici la presenza di almeno cinque dei seguenti sintomi, presenti per lo stesso periodo di 2 settimane:

  1. Almeno uno dei sintomi è: l’umore depresso (tristezza, disperazione) per la maggior parte della giornata, quasi ogni giorno; oppure la perdita o significativa riduzione di interesse o piacere in quasi tutte le attività per la maggior parte della giornata, quasi ogni giorno
  2. Significativa perdita o aumento di peso, oppure diminuzione o aumento di appetito, quasi ogni giorno
  3. Insonnia o ipersonnia, quasi ogni giorno
  4. Agitazione o rallentamento psicomotorio, quasi ogni giorno
  5. Stanchezza o perdita di energia, quasi ogni giorno
  6. Sentimenti di inutilità o inappropriati sensi di colpa, quasi ogni giorno
  7. Diminuita capacità di pensare, concentrarsi, o indecisione, quasi ogni giorno
  8. Ricorrenti pensieri di morte, paura di morire, ricorrente ideazione suicidaria senza uno specifico piano, tentato suicidio

La depressione non è determinata da un fattore esclusivo ed isolato, si ritiene perlopiù che diverse siano le cause che concorrono a determinare il quadro clinico della depressione. Tra queste cause assumono particolare rilevanza i fattori biologici e psicologici. I fattori biologici riferiscono allo scarso funzionamento di alcuni sistemi neurotrasmettitoriali (i neurotrasmettitori sono sostanze chimiche per permettono la comunicazione tra le cellule del sistema nervoso), che influenzano la normale attività delle strutture cerebrali preposte alla regolazione delle funzioni vitali. I fattori psicologici riferiscono a esperienze traumatiche, stressanti o particolarmente significative, che sono vissute nel corso della vita.

depression2Trattamento della depressione
Il trattamento della depressione è basato perlopiù sulla psicoterapia cognitivo-comportamentale, come confermato dalle evidenze empiriche. La terapia cognitivo-comportamentale della depressione consiste nell’applicazione di specifiche tecniche cognitive e comportamentali (i.e., problem solving, training di abilità sociali, definizione di obiettivi) finalizzate ad agire sui pensieri e credenze disfunzionali (tipicamente negative su sè stessi, la propria situazione e il proprio futuro), sui comportamenti disfunzionali (tipicamente la scarsa motivazione all’azione, la tendenza all’isolamento e all’evitare delle relazioni sociali), e sui meccanismi di mantenimento della sofferenza associata alla depressione.

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: